Estetica e benessere

Il miglioramento dell’armonia corporea corrisponde all’ottimizzazione della biologia. Considerando questo punto di partenza la visita di Medicina Estetica rappresenta un’evoluzione della classica visita medica internistica, infatti, il paziente dopo essere stato studiato per escludere la presenza di malattie, non è abbandonato, ma continua ad essere valutato al fine di misurare il livello di funzione dei suoi organi ed apparati.

La valutazione psicologica determina le nostre capacità cognitive, affettive e comportamentali.

La valutazione ematochimica misura nel nostro sangue il danno biologico da radicali liberi, il vissuto di stress e gli ormoni metabolici.

La valutazione anamnestica fisiologica, consente di individuare le norme comportamentali, d’igiene e alimentari che possono essere alla base dell’insorgenza di un’alterazione della nostra fisiologia e della comparsa di una conseguente disarmonia estetica.